martedì 19 febbraio 2008

Ma che ne sappiamo noi?

(ANSA) - ROMA, 18 FEB - 'Una sola rete per Mediaset'. Lo assicura Antonio Di Pietro sul suo blog parlando della 'proposta di programma di governo' dell'Idv. Si tratta di un 'intervento radicale' sull'informazione in quattro punti: il primo, una sola tv pubblica senza pubblicita', pagata dal canone e sottratta all'influenza dei partiti; il secondo, l'esecuzione della sentenza europea su Europa 7 e lo spostamento di Rete 4 sul satellite. E infine, limite di una sola rete per i privati (come Mediaset).


Questa la notizia di ieri sul blog di Di Pietro... d'accordo, tanto io la tv nemmeno la guardo!!!
Un attimo: IO non la guardo!!! Ma la tv resta... e c'è chi la guarda... e semmai mi venisse in mente di accenderla? Cosa mi ritroverei dall'altra parte??? Dove ora, di tanto in tanto, tra un programma della De Filippi e una puntata del Grande Fratello, ci scappa anche un vecchio western o il solito filmettino d'amore (perchè le reti dello stesso proprietario non possono farsi concorrenza tra di loro!!!) cosa ci ritroveremo? Nulla... la concorrenza sarà talmente spietata tra le reti, che avremo solamente grandi programmi da super-audience (perchè è questo che conta)... e cos'è che fa audience??? Ma ovvio, è il voyeurismo, il pettegolezzo, l'immedesimarsi nei problemi altrui perchè i nostri non ci bastano o perchè forse abbiamo bisogno di dimenticarli pensando che gli altri stanno peggio... senza pensare che in realtà è tutta una farsa!!!

E allora ci ritroveremo un concentrato di immondizia in tv, più di quella che già c'è, immondizia che non è quella di Napoli, ma è quella del cittadino medio italiano: quello che lotta contro le discariche, ma anche contro gli inceneritori... quello che magari vuole la raccolta differenziata, ma puntualmente sbaglia sempre il cestino in cui buttare il rifiuto... o quello che per non fare 2 passi in più fino al cestino lo lascia cadere per terra.
Il cittadino che oggi sa con certezza chi NON voterà, ma che puntualmente l'anno prossimo avrà sbagliato di nuovo a mettere quella dannata crocetta e starà li a dire: “ma chi l'ha votato questo? Io no di certo”!!!

E chissà perchè nessuno li vota mai, ma puntualmente i nostri dipendenti stanno li a mangiarsi i nostri risparmi, a farsi le leggi ad personam, a volare con gli aerei dell'esercito verso il prossimo GP, mentre ci sono soldati italiani che muoiono all'estero in nome dell'ennesima missione di pace!!!

Ma che ne sappiamo noi??? Io so solo che mi sento molto amareggiata, delusa, scoraggiata...

Di Pietro parla di tagliare le reti televisive ed io immagino già mio padre in crisi che vaga per casa con borse ed occhiaie... perchè lui guarda tutti i telegiornali, per il semplice motivo che deve sentire tutte le campane. Lo immagino a registrarsi tutti i tg e a riguardarli di continuo per ingannare il tempo, perchè ormai è diventata solo un'abitudine quella di guardarli tutti... perchè ormai nessuno ti dice più la verità... i giornalisti meno di tutti!!!

Ma che ne sappiamo noi??? Io so solo che vorrei sparire... ma non so dove!!!

3 commenti:

scroty ha detto...

In Italia non c'è la vera televisione, come non esiste una vera stampa. Ti consiglio di leggere l'ultimo libro di Marco Travaglio, è illuminante.

Non ci dobbiamo interessare della Defilippi o della cuccarini, dobbiamo preoccuparci perchè vespa ogni sera lecca un sedere diverso (e intanto in nei aumentano!)...

WonderKiki ha detto...

Ormai ho smesso di preoccuparmi... non riesco ad immaginare come potremmo cadere più in basso!!!

Ho già in programma di leggere Travaglio, anche se ogni volta che lo sento parlare mi deprimo ulteriormente...
Ma in che paese viviamo?
Perchè il cittadino italiano ha smesso di riflettere, ma è diventato un semplice riflesso della tv???

fabio ha detto...

Bello Travaglio, anche se pure a me fa un effetto perverso ogni volta che chiudo l'ultima pagina di un suo libro...mi incazzo sempre talmente tanto che dopo devo trovare un modo per distrarmi e non pensare che l'Italia é e ha deciso di restare la TERRA DEI CACHI...
Per fortuna che sto in Germania, mi verrebeb da dire! ;-D

Tchuß!!!